REGOLAMENTO DEL LABORATORIO LINGUISTICO

 

Gli studenti e il personale docente dovranno rispettare, nell'utilizzo del laboratorio, le seguenti regole:

  1. Il Laboratorio è un'aula specialistica, destinata in maniera prioritaria all'apprendimento delle lingue straniere. I docenti di altre discipline, che ne vogliano fare uso, devono concordarlo con il docente responsabile di laboratorio

  2. L'accesso al laboratorio è consentito agli alunni solo se accompagnati da un docente, che dovrà rispettare l'orario settimanale stabilito all'inizio dell'anno scolastico o concordare la disponibilità con il docente responsabile del laboratorio ed apporre la sua firma nell'apposito registro.

  3. Il docente non può lasciare da soli gli alunni in laboratorio.

  4. Gli alunni devono occupare sempre la posizione fissa assegnata loro dal docente, e riportata su apposito modulo con i nominativi degli alunni assegnati alle diverse macchine.

  5. Il computer va usato con cura. È vietato manomettere il software, cambiare la configurazione del sistema, installare giochi o altri software

  6. E' compito del responsabile tecnico del laboratorio, o del suo sostituto, di aprire/chiudere il laboratorio ed effettuare l'accensione/spegnimento delle macchine. Qualora il tecnico verifichi comportamenti errati o danni deve rilevare il problema al docente presente nell'aula in quella ora, per cercare di individuare il responsabile del danno, E' altresì compito del responsabile tecnico di effettuare eventuali operazioni di variazione, riparazioni e/o aggiunta di nuovi software e hardware. Il responsabile tecnico deve essere presente durante la lezione, qualora il docente lo richieda.

  7. Gli alunni devono segnalare tempestivamente eventuali guasti o anomalie del sistema all'insegnante, che provvederà ad informare il direttore del laboratorio e/o il responsabile tecnico.

  8. Gli alunni devono rispettare l'ambiente di lavoro: tutto quello che sarà deliberatamente danneggiato verrà addebitato al singolo responsabile o alla classe interessata.

  9. È vietato consumare cibi o bevande all'interno del laboratorio.

10. È vietato danneggiare le suppellettili, scrivere sui banchi o sulle sedie o attaccare sotto di essi gomme da masticare.

11. È vietato lasciare carte, fazzolettini, rifiuti di qualsiasi genere od altro sui banchi o per terra.

12. Al termine della lezione, gli allievi devono risistemare sul banco in modo corretto il mouse, la tastiera, gli eventuali microfoni e lasciare in ordine il laboratorio.

13. È assolutamente vietato agli alunni l'uso del Server di rete e del computer posto sulla cattedra. Tali macchine devono essere usate direttamente solo dai docenti che sono presenti in quel momento in laboratorio.

14. E' buona norma sottoporre i dischetti floppy e/o ogni altro supporto di memoria, provenienti da casa, ad una scansione antivirus preventiva.

15. E' vietato ascoltare musica in laboratorio senza il permesso dell'insegnante.

16. È vietato danneggiare il lavoro degli altri o spostarlo in cartelle diverse da quelle create da coloro che lo hanno iniziato.

17. Gli allievi che non rispettano le regole sopraelencate, a seconda della gravità dell'infrazione, sono allontanati dal laboratorio per il periodo di lezione. In caso di recidività, gli alunni vengono inibiti dalla frequenza del laboratorio per tre lezioni consecutive.

18. In caso di ulteriore non rispetto delle regole, gli alunni saranno soggetti ai provvedimenti disciplinari previsti dal Regolamento di Istituto.

19. E' compito del docente responsabile di laboratorio:

– controllare e verificare in avvio di anno scolastico, utilizzando l'elenco descrittivo fornito dal DSGA, i beni contenuti in laboratorio officine e palestre, avendo cura durante l'anno del materiale didattico presente (art. 27. D.I. 44/2001);

– curare la corretta segnalazione nei verbali delle riunioni dipartimentali delle proposte di acquisto di beni necessari al rinnovo ed al potenziamento del laboratorio

– indicare all'inizio dell'anno scolastico il fabbisogno annuo di materiali di consumo del laboratorio, di cui ha la responsabilità;

– formulare un orario di utilizzo del laboratorio di cui è responsabile, sentiti i colleghi che ne fruiscono, specificando criteri adottati e priorità individuate;

– controllare periodicamente durante l'anno il funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio, segnalando guasti, anomalie e rotture su apposito modulo, da consegnare agli assistenti tecnici competenti in materia;

– controllare e verificare, al termine dell'anno scolastico, il corretto funzionamento dei beni contenuti nel laboratorio, restituendo l'elenco descrittivo citato al punto 1 al DSGA e fornendo contestualmente suggerimenti per un miglioramento degli standard di qualità e di fruizione di quanto di sua competenza.